Di fronte e attraverso

copertina_di_fronte_e_attraverso_400




Anno: 2010 Isbn: 978-88-6396-081-5 Pagine: 64

Una manciata di parole dalla malinconica e misurata dolcezza, una voce antica che ci sussurra la vita, così come l’abbiamo sempre conosciuta ma con un qualcosa in più, con quell’essenziale invisibile agli occhi.
In queste poesie non manca niente: lo scorrere del tempo misurato sulla terra, sul mare e nel cielo, le occasioni di festa che si trascinano incoscienti da secoli, il brulicare dei borghi nelle sere d’estate, l’amore che fugge e ritorna, onda fresca e bizzarra, paesaggi e persone quasi simboli di un’eterna conoscenza ineffabile. E poi l’Africa e gli ultimi del mondo, un viaggio in Terrasanta, il peregrinare tra il freddo di un’Europa d’oltre cortina e il prepotente profumo di agrumi, antico lascito d’Arabia.
L’uomo è sempre lo stesso e il suo viaggio dalla destinazione misteriosa, ma qualcosa si fa certezza: il profumo di fieno e di rosa, una chioma di capelli ravvivati al sole, un vento notturno in ore dolci fatte di bisbigli e lame di luce tra le dita, una passeggiata sul mare tenendosi per mano.

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information