La regina rossa

copertina_la_regina_rossa_400




Anno: 2011 Isbn: 978-88-6396-164-5 Pagine: 80

Una donna, sola e universale come il vento, si appresta a riavvolgere il filo della propria memoria. Il conto è impari: troppe cose ancora da fare, troppe da vedere e ancor più da capire. E allora un viaggio per mare diventa l’occasione per guardarsi dentro, e non è un caso che affronti l’Egeo, la culla della nostra civiltà. Dall’ultimo dopoguerra, attraverso il boom economico, la contestazione femminile e quella dei figli dei fiori, Giulia ripercorre tutta la propria vita e come un folletto sfugge a qualsiasi tentativo di classificazione: lei è assolutamente libera e ciò dischiude infiniti orizzonti ma anche pesanti responsabilità. La Storia è un grumo inesplicabile, un concentrato di dolore inammissibile che ripete se stesso in un’assurda girandola di incomprensione: com’è possibile che l’uomo dimentichi tutto così in fretta e compia gli stessi tragici errori? Durante la visita ai campi di sterminio nazisti avverrà il doloroso passaggio di testimone che la memoria impone: non si può dimenticare, l’uomo non può, non deve rinnegare ancora se stesso.
Come un castello di sabbia ostinato contro la risacca o un biancospino appena fiorito alle soglie dell’inverno, la regina rossa si fa sogno e desiderio: solo così il dolore muto del passato si innalzerà in inno alla vita. 
 

PRESENTAZIONI DEL LIBRO

  • 12 giugno 2011 - Libreria La Vela - Viareggio (Lu)
  • 11 settembre 2011 - Parco di Villa Schiff - Montignoso (Ms)
  • 5 dicembre 2011 - Hotel La Pania - Pontestazzemese (Lu)
  • 27 gennaio 2012 - Biblioteca Torre del Lago - Torre del Lago Puccini (Lu)
  • 19 luglio 2012 - Fondazione Arkad - Seravezza (Lu)
  • 27 gennaio 2013 - Logos Hotel - Forte dei Marmi (Lu)

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information