Le anime piacevoli

copertina_le_anime_piacevoli_400




Anno: 2016 Isbn: 978-88-6396-863-7 Pagine: 160

La storia per molti versi autobiografica si può dividere in due parti, una vissuta in cliniche psichiatriche, l’altra in un piccolo paese di provincia. Un uomo conosce una donna grazie a una chat e se ne innamora perdutamente. Lei vuole incontrarlo ma lui sa di essere brutto e rimanda l’appuntamento. L’uomo è troppo innamorato e impazzisce o meglio diventa folle d’amore. Un tso, e inizia per il protagonista un calvario fatto di Ospedali psichiatrici, Cliniche e Strutture Riabilitative. Conosce l’inferno nel quale vivono segregati i malati di mente. L’uomo porta sempre con sé un notebook grazie al quale continua a chattare con la sua donna perché a dispetto di ogni avversa circostanza, di nuove conoscenze, degli amici, delle tentazioni è lei la sua anima piacevole, la persona che ama oltre ogni cosa: quell’unico essere al mondo che dà un senso alla vita.
Riuscirà il protagonista a lasciarsi alle spalle il peso della propria bruttezza? Il senso opprimente di vuoto in cui la depressione lo catapulta nonostante tutto? Ma soprattutto e ancora, sarà lui l’anima piacevole della sua lei?
Un romanzo da leggere tutto d’un fiato lasciandosi invischiare in quella sorta di ragnatela letteraria che Rodolfo Piangatelli costruisce con l’abilità consumata di un cantastorie. Sulle note delle canzoni di Battisti, senza dimenticare un pizzico di ironia, affronta tematiche complesse con tocco lieve e intenso.


 

PRESENTAZIONI DEL LIBRO
  • 23 luglio 2016 - Chiostro di Castello – San Severino Marche

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information