fbpx

Io e il Generale

Prezzo comune: 14,00 € Nostro prezzo: -5%13,30 € cad.
Autore: Paolo Petrocelli


copertina_io_e_il_generale_400




Anno: 2022 Isbn: 979-12-5457-052-4 Pagine: 136

Il 17 marzo 1861 l’Italia smetteva di essere una semplice penisola formata da sette differenti stati e diventava un paese unitario raccolto sotto uno stesso stendardo nazionale. Almeno sulla carta.
Il romanzo, ambientato nell’Italia del Sud, nell’immediato periodo post-unitario, racconta la storia di Giovanni, un giovane che, insofferente della vita nell’orizzonte ristretto del suo paese natale, matura la decisione di partire per andare a conoscere il mondo.
Nel paese in cui si trasferisce, tagliando completamente i ponti con la famiglia, incontra la bella e dolce Liliana e stringe amicizia con il Cancelliere, un uomo di legge a cui sta sinceramente a cuore la giustizia. Una cartolina di leva obbligatoria disattesa a causa di un disguido lo costringe alla fuga e il suo progetto di costruirsi una vita più appagante è vanificato dall’incombere di quella vera e propria guerra civile che fu la lotta tra Stato Unitario e i cosiddetti briganti, in cui Giovanni si troverà coinvolto. Si apre allora un nuovo capitolo della sua vita, che ne formerà la personalità, il carattere, l’umanità. Alla lotta sui campi di battaglia, il ragazzo unisce quella tutta interiore contro una sorta di malattia dello spirito, che ne caratterizza l’esistenza e con cui dovrà imparare a convivere.
Una narrazione di ampio respiro, nonché fascinoso intreccio tra Storia e storie, tra coloro i cui nomi compaiono sui libri di storia e coloro che hanno sofferto e vissuto le decisioni dei potenti. Petrocelli fa rivivere un periodo storico controverso con una sensibilità squisitamente contemporanea.


 

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information