1948. La Costituzione è il punto finale della democrazia?

copertina_1948_la_costituzione__il_punto_finale_della_democrazia_400




Anno: 2010 Isbn: 978-88-6396-095-2 Pagine: 216

Noti personaggi di alto profilo intellettuale e appartenenti a svariati settori della società civile rispondono a nove domande su temi di attualità, suggeriti dalla lettura di alcuni articoli della Costituzione della Repubblica Italiana. Uno stuolo di dame e cavalieri si riunisce alla tavola rotonda della democrazia, alla luce di un presente che sembra voler fare dell’indifferenza e di una malcelata ostilità verso la nostra Carta fondamentale la propria bandiera.
Stentoree sopra il vivace dibattito, le voci di due autorevoli giudici ci giungono da tribunali terreni e celesti, quasi a voler redimere opinioni di vario genere e affermare con più decisione l’importanza, l’attualità e il grande valore del nostro Dettato costituzionale. Infine, Loriano Macchiavelli ci regala una personale e affettuosa introduzione del testo integrale della Costituzione, che rappresenta l’ideale chiusura di un percorso volto a riscoprire le origini e la forza di uno Statuto che gran parte del mondo ammira e invidia. Ma, al di sopra di ogni fazione o ideologia, può davvero considerarsi il punto finale della democrazia?

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information