C'era una volta una gatta

copertina_cera_una_volta_una_gatta_400_1636175669




Anno: 2014 Isbn: 978-88-6396-555-1 Pagine: 136

Destino, fatalità. Quante volte può averci sfiorato senza svelarsi, quante volte invece ha contribuito a deragliare i monotoni binari della nostra vita. Fatalità imprevedibili che possono impattare il nulla ma anche e purtroppo intrecciarsi con altri destini. In questo romanzo è un vaso in caduta libera a innescare una storia da cui si dipanano altre impensabili storie. Protagonisti un commissario di polizia reduce da una perdita dolorosa, Valeria Allegria, carica di esuberanza, scaltrezza, capacità ma soprattutto di intuito dal tocco musicale con cui riesce a penetrare scenari nebulosi, a volte assai imprevedibili, una donna con un carattere forte, ma anche gentile, golosa e godereccia: guai a farle mancare un cornetto alla crema per colazione!; una gatta tale Cenerina che ama sniffare le piante; Giacomo Puddu, orefice, con la passione per l’arte.
Il germe del dubbio nasce quasi subito ed è inevitabile che il commissario inizi a indagare. In sella al suo motorino, e avvalendosi di una squadra prevalentemente al femminile, ci guiderà fino alla soluzione che metterà a nudo una realtà, quella di oggi, in cui il falso gareggia con il vero in una lotta all’ultimo tono.
Un romanzo dalle molteplici sfumature, che Silvana Agostini pennella con ineccepibile tecnica. 

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information