Massimo Maso

 

Nasce il 31 dicembre del 1959, appena cinque minuti prima di mezzanotte, in quel di Dolo. Capricorno e mancino corretto per cristiana caparbietà della maestra dorotea (gli costerà una fastidiosa balbuzie giovanile), ma anche anarchico utopista per dispiacere al padre, alpino della Tridentina e tifoso di Almirante nonostante i patimenti sofferti in Russia. Consegue la maturità scientifica.
Appassionato di tutto ciò che ha a che fare con la storia, nel 2001 scopre la scrittura. Comincia per caso, recuperando un vecchio diario giovanile che stuzzicherà l’interesse di Tinto Brass. Raccoglie, inoltre, il consiglio di un amico e affronta i primi concorsi letterari. Gli esiti sono subito lusinghieri. In un decennio di attività ottiene molti riconoscimenti e segnalazioni.

Risultati 1 - 1 di 1

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information